Oct 20, 2020 Last Updated 6:59 PM, Oct 19, 2020

EVO Olio Extravergine di oliva: Tra Cultura, Storia, Tradizione

Pubblicato in Iniziative
Letto 11 volte

Lo SPI CGIL provinciale di Chieti dando seguito al progetto “Pensa a cosa mangi” ha promosso una visita di nonni e nipoti presso il “Trappeto di Caprafico” a Casoli.

7Il Dr. Tommaso Masciantonio proprietario dell’Oleificio premiato con prestigiosi riconoscimenti nazionali ed internazionali ha accolto calorosamente il gruppo, guidandolo nel laboratorio ed illustrando le tecnologie ed i procedimenti di lavorazione a freddo delle olive provenienti dai propri cultivars Gentile di Chieti, Intosso e Leccino ovvero i terreni che danno il nome e caratterizzano la qualità degli oli che l’oleificio produce. L’olio extra vergine, grazie alla lavorazione immediata dopo la raccolta e spremitura a freddo, conserva profumi e sapori dolci e fruttati, dalla grande armonia e con il caratteristico gusto mandorlato. L’olio non viene filtrato ma solo sottoposto a decantazione naturale e si presenta velato e tale resta per lungo tempo ed in esso restano sospese particelle di polpa che mantengono inalterato il profumo delle olive fresche.

L’olio viene conservato in contenitori di acciaio inox in ambiente protetto con azoto e ad una temperatura tra 12 e 18 gradi centigradi per mantenerne intatta la qualità.

I nonni ed i nipotini hanno potuto gustare i profumi ed i sapori dei diversi tipi di olio “degustolio” esaltati dalla fragranza del pane fresco e seguendo le preziose istruzioni del Dr. Tommaso.

Ha fatto seguito una tavolata ristoratrice con piatti cucinati secondo le ricette della tradizione locale contadina ed elaborati con gli oli appena gustati.

Il Prof. Candido Calabrese ha poi intrattenuto allegramente i nipotini con la favola “L’albero che non volle diventare Re”   Nel paese di Botanlandia, molto più grande della Groenlandia… ed unitamente alla Segretaria dello SPI CGIL provinciale di Chieti la giovanissima Alessia Antenucci hanno donato ai ragazzi il libro Mangiando favole con l’allegato CD.

La giornata molto istruttiva ed interessante si è conclusa con un l’impegno a sviluppare nel territorio il progetto “Università della cucina” promuovendo incontri intergenerazionali per meglio conoscere e valorizzare le tradizioni ed i prodotti alimentari tra cui il pane, la pasta e l’olio extravergine di oliva di cui ci nutriamo tutti i giorni.

Link utili

loghetto spi cgil
 
cgil il portale del lavoro
 
cgil abruzzo logo
 
 
 
loghetto inca
 
logo sistemaservizi small
 
logo auser per link utili
 
logo asuer abruzzo
 
1loghetto federconsumatori