Aug 01, 2021 Last Updated 2:08 PM, Jun 17, 2021

8 marzo 2021: Giornata internazionale dei diritti delle donne

Pubblicato in Donne
Letto 58 volte

Care Compagne, 8 marzo, giornata internazionale dei diritti delle donne.

Vorrei ricordare insieme a voi le conquiste sociali, politiche ed economiche che hanno ottenuto nell’anno 2020 i movimenti femministi nel mondo. A marzo la Nuova Zelanda ha depenalizzato l’aborto. Lo scorso giugno il Sudan ha vietato le mutilazioni genitali femminili. Ad ottobre, i cittadini e le cittadine cilene hanno votato perché in Cile venga scritta una nuova costituzione, e sarà scritta da donne e uomini, con la garanzia che verrà garantita la parità di genere. A fine novembre, il parlamento della Scozia ha approvato all’unanimità il primo provvedimento di legge al mondo che preveda l’accesso gratuito agli assorbenti. Finalmente dal mese di aprile anche in Irlanda del Nord si può abortire legalmente. A dicembre, in Argentina è stata finalmente approvata una legge che prevede la legalizzazione, la depenalizzazione e il riconoscimento del diritto ad un aborto legale, sicuro e gratuito.

In Italia l’aborto farmacologico si può fare in day hospital, almeno in teoria, grazie al Ministro della Salute Speranza che lo scorso 8 agosto aveva aggiornato le linee di indirizzo sulla pillola abortiva RU486 annullando l’obbligo di ricovero, estendendo a nove settimane la somministrazione del farmaco, e prevedendone la somministrazione in consultorio e in ambulatorio. Purtroppo solo in teoria poiché, di fatto, diverse Regioni, tutte a conduzione leghista o comunque di destra, tra cui anche l’Abruzzo, o non hanno ancora recepito le nuove linee guida, oppure cercano di impedirne con varie motivazioni la somministrazione in luoghi diversi dai presidi ospedalieri.

Gli uomini dello Spi, Fnp e Uilp sono promotori di una iniziativa per l’8 marzo 2021 in difesa dei diritti delle donne. Ed hanno lanciato un appello agli uomini nel quale si riconosce che il “problema della violenza contro le donne è un problema maschile”. E numerosissimi sono stati gli uomini che hanno risposto a questo appello, Ivan Pedretti per primo.

L’8 marzo è una occasione per ricordare a noi stesse che i diritti acquisiti vanno costantemente difesi e che dobbiamo proseguire nella lotta contro le discriminazioni e le violenze di cui le donne sono state e sono ancora oggi oggetto in quasi tutte le parti del mondo.

Concludo, augurando una Buona Giornata dell’8 marzo a tutte le donne.

Marilia Di Paolo Responsabile Coordinamento Donne SPI CGIL L’Aquila 

Seguici su Facebook L'Aquila

Link utili

loghetto spi cgil
 
cgil il portale del lavoro
 
cgil abruzzo logo
 
 
collettiva
 
loghetto inca
 
logo sistemaservizi small
 
logo auser per link utili
 
logo asuer abruzzo
 
1loghetto federconsumatori