Feb 09, 2023 Last Updated 7:23 PM, Feb 7, 2023

Mobilitazione Cgil contro la Legge di bilancio 2023

Pubblicato in Iniziative
Letto 77 volte

Anche i pensionati e le pensionate giovedì 15 dicembre saranno in piazza a Pescara per chiedere una legge dibilancio a favore del lavoro. 

Contro una Legge di Bilancio iniqua che accresce povertà e disuguaglianze, aumenta la precarietà e premia gli evasori la Cgil Abruzzo Molise proclama lo sciopero generale per l'intera giornata di giovedì 15 dicembre con manifestazione interregionale (Abruzzo-Molise) a Pescara in Piazza Alessandrini, raduno ore 9.30. Conclude la segretaria confederale della CGIL nazionale Daniela Barbaresi.

Per la CGIL, in coerenza con le piattaforme unitarie, sono necessarie: riforme vere, ispirate dai criteri di solidarietà e giustizia sociale, fondate sulla qualità e la stabilità del lavoro, sulla sicurezza nei luoghi di lavoro e su nuove politiche industriali ed energetiche capaci di prospettare un futuro per il Paese, sulla trasformazione digitale e la riconversione verde, su uno stato sociale più forte e qualificato.

Chiediamo
di aumentare i salari detassando gli aumenti dei contratti nazionali, portando la decontribuzione al 5% per i salari fino a 35.000 euro per recuperare almeno una mensilità, e introducendo un meccanismo automatico di indicizzazione delle detrazioni all’inflazione (così detto recupero del drenaggio fiscale);
di conferire tutele a tutte le forme di lavoro, assegnando ai CCNL un valore generale, sancendo così anche un salario minimo e diritti normativi universali; di eliminare le forme di lavoro precario per un unico contratto di inserimento al lavoro con contenuto formativo;
una riforma fiscale che rispetti il principio della progressività;
la tassazione degli extraprofitti che generi risorse per un contributo straordinario di solidarietà;
la rivalutazione delle pensioni;
risorse per il diritto all’istruzione, per la sanità che ha affrontato e sta affrontando gli effetti drammatici della pandemia;
di cancellare la Legge Fornero e introdurre: l’uscita flessibile dal lavoro a partire dai 62 anni, il riconoscimento della diversa gravosità dei lavori, la pensione di garanzia per i giovani e per chi ha carriere discontinue e “povere”, il riconoscimento del lavoro di cura, il riconoscimento delle differenze di genere, l’uscita con 41 anni di contributi.

 

Seguici su Facebook Spi Abruzzo Molise

Iscriviti

2023 tessera cgil

Link utili

loghetto spi cgil
 
cgil il portale del lavoro
 
cgil abruzzo logo
 
 
collettiva
 
loghetto inca
 
logo sistemaservizi small
 
logo auser per link utili
 
logo asuer abruzzo
 
1loghetto federconsumatori